Pieve di Piobesi


Vai ai contenuti

Il pilone votivo

I cicli pittorici

Le pitture della cappella barocca


Nel 1717, sfondando il porticato della navata destra, fu inserita sul fianco della pieve una cappella barocca. La struttura è di un certo pregio, pur denunciando, nell'esecuzione, qualche incertezza edilizia, che nel tempo ha provocato danni alla statica della chiesa. Nella cappella sono ancora conservati resti di affreschi barocchi. Sulla parte di fondo, come una pala d'altare, fu inserito nella muratura un intero pilone votivo, di ignota provenienza, su cui era dipinta una Madonna col Bambino, probabilmente ritenuta miracolosa, tanto da decretarne la traslazione all'interno della pieve. La cosiddetta “Madonna di S. Giovanni” è un affresco delicato, riquadrato in una cornice barocca; come per l'altro affresco conservato nella navata, anche qui compaiono lacerti di paesaggio di derivazione pittorica lombarda (colline con alberelli). Dopo i restauri dell'estate 2011, compiuti a spese del Comune di Piobesi, Sono ricomparse le antiche decorazioni della cappella: falsi marmi, rami fioriti, forme geometriche... E' possibile ora osservare da vicino l'affresco, che presenta alcune manomissioni in basso, dovute all'incisione, da parte forse di pellegrini di passaggio, che permettono di datare l'opera all'inizio del '500 (compaiono, tra le altre, le date "1510" e "1515").


stampa la pagina


Visualizza a pieno schermoIndietroPlayAvanti

Index | La pieve di San Giovanni | I reperti romani e altomedioevali | Tesori rivelati - Arredi della pieve | I cicli pittorici | Accoglienza turistica | Area download | Gli eventi alla pieve | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu